L'ULTIMO DEI REPUBBLICANI di Giuseppe Losito

Viva la Repubblica Romana!

E’ importante ricordare ai giovani, ma anche ai meno giovani che forse non la ricordano, una data di grande suggestione storica nonché eloquente esempio di civile comportamento per molti politici di oggi. Un cenno di storia: in pieno periodo risorgimentale, a seguito di una rivolta interna, che nello Stato pontificio estromesse Papa Pio IX dai suoi poteri temporali, fu proclamato lo Stato Repubblicano. Per i Mazziniani ma anche per tutti

Perché un Repubblicano è diventato Renziano

Stipendi pubblici bloccati: Renzi, “mancano le risorse”. A mio avviso: “bene il blocco dei salari anche per il 2015”. La notizia non fa piacere ai 3.500.00 dipendenti pubblici che dal 2010 attendono il rinnovo del contratto e gli aumenti conseguenti. I sindacati sono allarmati e minacciano lo sciopero generale coinvolgendo nella protesta anche le forze dell’ordine. Madia: “questo è un governo che non alimenta aspettative che non può mantenere. Abbiamo

La società civile in letargo

Riflessioni a voce alta da Repubblicano incazzato. Da diverse settimane assisto sgomento, insieme agli elettori del partito dei cittadini, non tutti organici al PD,  ad una guerra per bande. Essa si è sviluppata all’interno del PD  dopo la pubblicazione del documento, firmato da 11 consiglieri su 13, eletti nel corso dell’ultima tornata elettorale. I firmatari hanno costituito di fatto un correntone al quale pare facciano riferimento alcuni capibastone come Gianfranco

L’attualità del PRI

L’attualità del PRI e l’abolizione delle Province In democrazia chi ha la maggioranza governa il Paese. Non è detto però che chi ha la maggioranza abbia sempre ragione. Più di una volta il tempo ha dimostrato che era la minoranza ad avere più di una ragione! Questa mia massima ben si adatta alla riflessione che oggi presento, condita da qualche accenno della storia del Partito Repubblicano Italiano. Il PRI ha